4.6.3 Esempio musicale

Completiamo questa sezione delle modifiche (tweak) mostrando passo passo come affrontare un esempio complesso che necessita varie modifiche per poter raggiungere l’aspetto desiderato. L’esempio è stato scelto appositamente per mostrare come usare la guida alla Notazione per risolvere problemi inusuali di notazione. Non rispecchia l’uso abituale di LilyPond, quindi non farti scoraggiare da queste difficoltà! Per fortuna problemi come questi sono molto rari!

L’esempio è tratto dalla Première Ballade op. 23 di Chopin e va dalla battuta 6 alla 9, la transizione dal Lento iniziale al Moderato. Vediamo prima come vogliamo che l’output appaia; per evitare di complicare troppo l’esempio abbiamo però tolto le dinamiche, le diteggiature e le pedalizzazioni.

[image of music]

Vediamo che la parte della mano destra nella terza battuta richiede quattro voci. Si tratta delle cinque crome unite da travatura, il Do legato, la minima di Re che è unita alla croma di Re, e la semiminima puntata del Fa diesis, anch’essa unita alla croma della stessa altezza. Tutto il resto è su una voce singola, quindi il sistema più semplice è introdurre queste ulteriori voci temporaneamente, quando sono richieste. Se ti sei dimenticato come fare, rileggi i paragrafi Sento le Voci e Definire esplicitamente le voci. In questo caso scegliamo di usare per il passaggio polifonico le voci definite esplicitamente, dato che LilyPond riesce a evitare meglio le collisioni se tutte le voci sono definite esplicitamente in questo modo.

Dunque iniziamo con l’inserire le note in due variabili, impostare la struttura del rigo in un blocco \score e vedere che cosa LilyPond produce senza modifiche manuali:

rhMusic = \relative c'' {
  \new Voice {
    r2 c4. g8 |
    bes1~ |
    \time 6/4
    bes2. r8
    % Inizia la sezione polifonica a quattro voci
    <<
      { c,8 d fis bes a }  % continuazione della voce principale
      \new Voice {
        \voiceTwo
        c,8~ c2
      }
      \new Voice {
        \voiceThree
        s8 d2
      }
      \new Voice {
        \voiceFour
        s4 fis4.
      }
    >> |
    g2.  % continuazione della voce principale
  }
}

lhMusic = \relative c' {
  r2 <c g ees>2 |
  <d g, d>1 |
  r2. d,,4 r4 r |
  r4
}

\score {
  \new PianoStaff <<
    \new Staff = "RH"  <<
      \key g \minor
      \rhMusic
    >>
    \new Staff = "LH" <<
      \key g \minor
      \clef "bass"
      \lhMusic
    >>
  >>
}

[image of music]

Le note sono giuste ma l’aspetto è ben lontano dall’essere soddisfacente. La legatura collide col nuovo segno di tempo, alcune note non sono accorpate e mancano vari elementi della notazione. Partiamo dalle cose più semplici. Possiamo aggiungere la legatura di portamento della mano sinistra e la legatura di frase della mano destra, dato che queste sono state già trattate nel Tutorial. In questo modo abbiamo:

rhMusic = \relative c'' {
  \new Voice {
    r2 c4.\( g8 |
    bes1~ |
    \time 6/4
    bes2. r8
    % Inizia la sezione polifonica a quattro voci
    <<
      { c,8 d fis bes a }  % continuazione della voce principale
      \new Voice {
        \voiceTwo
        c,8~ c2
      }
      \new Voice {
        \voiceThree
        s8 d2
      }
      \new Voice {
        \voiceFour
        s4 fis4.
      }
    >> |
    g2.\)  % continuazione della voce principale
  }
}

lhMusic = \relative c' {
  r2 <c g ees>2( |
  <d g, d>1) |
  r2. d,,4 r4 r |
  r4
}

\score {
  \new PianoStaff <<
    \new Staff = "RH"  <<
      \key g \minor
      \rhMusic
    >>
    \new Staff = "LH" <<
      \key g \minor
      \clef "bass"
      \lhMusic
    >>
  >>
}

[image of music]

Ora la prima battuta è corretta. La seconda battuta contiene un arpeggio e è terminata da una stanghetta doppia. Dato che non sono stati menzionati in questo manuale di Apprendimento, come possiamo ottenerli? Dobbiamo andare a vedere nella guida alla Notazione. Cercando nell’indice i termini “arpeggio” e “stanghetta”, scopriamo rapidamente che un arpeggio viene prodotto posponendo \arpeggio a un accordo e che la stanghetta doppia si ottiene col comando \bar "||". Questo è stato facile. Ora dobbiamo correggere la collisione della legatura di valore con l’indicazione di tempo. Il modo migliore è spostare la legatura verso l’alto. Lo spostamento degli oggetti è stato trattato prima in Spostare gli oggetti, dove si dice che gli oggetti posizionati relativamente al rigo possono essere spostati verticalmente sovrascrivendo la proprietà staff-position, specificata in metà spazi-rigo rispetto alla linea centrale del rigo. Dunque la seguente sovrascrittura posizionata proprio prima della prima nota della legatura sposta la legatura 3.5 mezzi spazi di rigo sopra la linea centrale:

\once \override Tie.staff-position = #3.5

Questo completa la seconda battuta:

rhMusic = \relative c'' {
  \new Voice {
    r2 c4.\( g8 |
    \once \override Tie.staff-position = #3.5
    bes1~ |
    \bar "||"
    \time 6/4
    bes2. r8
    % Inizia la sezione polifonica a quattro voci
    <<
      { c,8 d fis bes a }  % continuazione della voce principale
      \new Voice {
        \voiceTwo
        c,8~ c2
      }
      \new Voice {
        \voiceThree
        s8 d2
      }
      \new Voice {
        \voiceFour
        s4 fis4.
      }
    >> |
    g2.\)  % continuazione della voce principale
  }
}

lhMusic = \relative c' {
  r2 <c g ees>2( |
  <d g, d>1)\arpeggio |
  r2. d,,4 r4 r |
  r4
}

\score {
  \new PianoStaff <<
    \new Staff = "RH"  <<
      \key g \minor
      \rhMusic
    >>
    \new Staff = "LH" <<
      \key g \minor
      \clef "bass"
      \lhMusic
    >>
  >>
}

[image of music]

Proseguiamo con la terza battuta e l’inizio della sezione del Moderato. Nel tutorial abbiamo visto come aggiungere del testo in grassetto tramite il comando \markup, quindi aggiungere “Moderato” in grassetto è facile. Ma come facciamo ad accorpare le note appartenenti a voci diverse? Ancora una volta dobbiamo rivolgerci alla guida alla Notazione per un aiuto. Una ricerca del termine “accorpare” (merge) nell’indice della guida ci porta rapidamente al paragrafo Collision resolution, dove troviamo i comandi per allineare le note con teste e punti diversi. Nel nostro esempio abbiamo bisogno di accorpare entrambi i tipi di note per la durata della sezione polifonica della terza battuta. Dunque, usando le informazioni trovate nella guida alla Notazione, aggiungiamo

\mergeDifferentlyHeadedOn
\mergeDifferentlyDottedOn

all’inizio di questa sezione e

\mergeDifferentlyHeadedOff
\mergeDifferentlyDottedOff

alla fine, ottenendo:

[image of music]

Queste sovrascritture hanno accorpato i due Fa diesis, ma non i due Re. Perché? La risposta si trova nella stessa sezione della guida alla Notazione: le note da unire devono avere i gambi in direzioni opposte e due note non possono essere accorpate se c’è una terza nota nella stessa colonna. In questo esempio i due Re hanno entrambi i gambi in su e c’è una terza nota, il Do. Sappiamo come cambiare la direzione dei gambi con \stemDown e la guida alla Notazione ci dice anche come spostare il Do, applicando uno spostamento con uno dei comandi \shift. Ma quale? Il Do si trova nella seconda voce che ha lo spostamento (shift) disattivato, mentre i due Re sono nella prima e nella terza voce, che ce l’hanno rispettivamente disattivato e attivato. Dunque dobbiamo distanziare il Do di un ulteriore livello usando \shiftOnn per evitare che interferisca con i due Re. Applicando queste modifiche abbiamo:

rhMusic = \relative c'' {
  \new Voice {
    r2 c4.\( g8 |
    \once \override Tie.staff-position = #3.5
    bes1~ |
    \bar "||"
    \time 6/4
    bes2.^\markup { \bold "Moderato" } r8
    \mergeDifferentlyHeadedOn
    \mergeDifferentlyDottedOn
    % Inizia la sezione polifonica a quattro voci
    <<
      { c,8 d fis bes a }  % continuazione della voce principale
      \new Voice {
        \voiceTwo
        % Sposta il c2 fuori dalla colonna della nota principale
        % in modo che l'unione di note funzioni
        c,8~ \shiftOnn c2
      }
      \new Voice {
        \voiceThree
        % Il gambo di d2 deve essere in giù per permettere l'unione delle note
        s8 \stemDown d2
      }
      \new Voice {
        \voiceFour
        s4 fis4.
      }
    >> |
    \mergeDifferentlyHeadedOff
    \mergeDifferentlyDottedOff
    g2.\)  % continuazione della voce principale
  }
}

lhMusic = \relative c' {
  r2 <c g ees>2( |
  <d g, d>1)\arpeggio |
  r2. d,,4 r4 r |
  r4
}

\score {
  \new PianoStaff <<
    \new Staff = "RH"  <<
      \key g \minor
      \rhMusic
    >>
    \new Staff = "LH" <<
      \key g \minor
      \clef "bass"
      \lhMusic
    >>
  >>
}

[image of music]

Ci siamo quasi, restano solo due problemi: il gambo in giù del Re unito non ci dovrebbe essere e il Do dovrebbe essere posizionato a destra dei Re. Sappiamo come fare grazie alle modifiche precedenti: rendiamo il gambo trasparente e spostiamo il Do con la proprietà force-hshift. Ecco il risultato finale:

rhMusic = \relative c'' {
  \new Voice {
    r2 c4.\( g8 |
    \once \override Tie.staff-position = #3.5
    bes1~ |
    \bar "||"
    \time 6/4
    bes2.^\markup { \bold "Moderato" } r8
    \mergeDifferentlyHeadedOn
    \mergeDifferentlyDottedOn
    % Inizia la sezione polifonica a quattro voci
    <<
      { c,8 d fis bes a }  % continuazione della voce principale
      \new Voice {
        \voiceTwo
        c,8~
        % Riposiziona il c2 a destra della nota unita
        \once \override NoteColumn.force-hshift = #1.0
        % Sposta il c2 fuori dalla colonna della nota principale
        % in modo che l'unione di note funzioni
        \shiftOnn
        c2
      }
      \new Voice {
        \voiceThree
        s8
        % Il gambo di d2 deve essere in giù per permettere l'unione delle note
        \stemDown
        % Il gambo di d2 deve essere invisibile
        \tweak Stem.transparent ##t
        d2
      }
      \new Voice {
        \voiceFour
        s4 fis4.
      }
    >> |
    \mergeDifferentlyHeadedOff
    \mergeDifferentlyDottedOff
    g2.\)  % continuazione della voce principale
  }
}

lhMusic = \relative c' {
  r2 <c g ees>2( |
  <d g, d>1)\arpeggio |
  r2. d,,4 r4 r |
  r4
}

\score {
  \new PianoStaff <<
    \new Staff = "RH"  <<
      \key g \minor
      \rhMusic
    >>
    \new Staff = "LH" <<
      \key g \minor
      \clef "bass"
      \lhMusic
    >>
  >>
}

[image of music]


Altre lingue: English, česky, deutsch, español, français, 日本語, nederlands.
About automatic language selection.

LilyPond — Manuale di apprendimento v2.17.97 (ramo di sviluppo).