1.2.6 Questioni ritmiche particolari


Abbellimenti

Gli abbellimenti sono degli ornamenti musicali che hanno un carattere in corpo più piccolo e non alterano la durata della misura.

c4 \grace b16 a4(
\grace { b16 c16 } a2)

[image of music]

Esistono altri tre tipi di abbellimenti possibili; l’acciaccatura – un abbellimento in tempo libero indicato da una nota con legatura di portamento e un gambo barrato – e l’appoggiatura, che sottrae un valore determinato della nota principale a cui corrisponde e ha un gambo non barrato. È anche possibile creare un abbellimento con gambo barrato, come l’acciaccatura, ma privo di legatura di portamento, in modo da collocarla tra note già poste sotto una legatura: si usa il comando \slashedGrace.

\acciaccatura d8 c4
\appoggiatura e8 d4
\acciaccatura { g16 f } e2
\slashedGrace a,8 g4
\slashedGrace b16 a4(
\slashedGrace b8 a2)

[image of music]

Il posizionamento degli abbellimenti è sincronizzato sui diversi righi. Nell’esempio seguente, ci sono due abbellimenti da un sedicesimo ogni abbellimento da un ottavo

<<
  \new Staff { e2 \grace { c16 d e f } e2 }
  \new Staff { c2 \grace { g8 b } c2 }
>>

[image of music]

Se si desidera risolvere una nota su un abbellimento, si usa il comando \afterGrace. Considera due argomenti: la nota principale e gli abbellimenti che la seguono.

c1 \afterGrace d1 { c16[ d] } c1

[image of music]

In questo modo, gli abbellimenti sono collocati dopo uno spazio corrispondente a 3/4 della durata della nota principale. La frazione predefinita 3/4 può essere modificata attraverso afterGraceFraction. L’esempio seguente mostra le diverse spaziature che si ottengono con la frazione predefinita, con 15/16 e infine con 1/2 della nota principale.

<<
  \new Staff {
    c1 \afterGrace d1 { c16[ d] } c1
  }
  \new Staff {
    #(define afterGraceFraction (cons 15 16))
    c1 \afterGrace d1 { c16[ d] } c1
  }
  \new Staff {
    #(define afterGraceFraction (cons 1 2))
    c1 \afterGrace d1 { c16[ d] } c1
  }
>>

[image of music]

The space between the main note and the grace note may also be specified using spacers. The following example places the grace note after a space lasting 7/8 of the main note.

\new Voice {
  <<
    { d1^\trill_( }
    { s2 s4. \grace { c16 d } }
  >>
  c1)
}

[image of music]

L’espressione musicale introdotta dal comando \grace avrà delle impostazioni tipografiche speciali; per esempio, per rimpicciolire il tipo di carattere e impostare le direzioni. Dunque le modifiche che sovrascrivono tali impostazioni speciali devono essere poste all’interno del blocco \grace. Lo stesso vale per le modifiche che ripristinano i valori predefiniti. Nell’esempio seguente la direzione predefinita del gambo viene prima sovrascritta e poi ripristinata.

\new Voice {
  \acciaccatura {
    \stemDown
    f16->
    \stemNeutral
  }
  g4 e c2
}

[image of music]

Frammenti di codice selezionati

Usare il gambo barrato degli abbellimenti con le teste normali

Il gambo barrato presente nelle acciaccature può essere applicato in altre situazioni.

\relative c'' {
  \override Flag.stroke-style = #"grace"
  c8( d2) e8( f4)
}

[image of music]

Modificare l’aspetto degli abbellimenti di un intero brano

L’aspetto di tutte le espressioni contenute nei blocchi \grace di un brano può essere modificato con le funzioni add-grace-property e remove-grace-property. L’esempio seguente toglie la definizione della direzione di Stem nell’abbellimento, in modo che gli abbellimenti non siano sempre rivolti in su, e barra le teste di nota.

\relative c'' {
  \new Staff {
    $(remove-grace-property 'Voice 'Stem 'direction)
    $(add-grace-property 'Voice 'NoteHead 'style 'cross)
    \new Voice {
       \acciaccatura { f16 } g4
       \grace { d16 e } f4
       \appoggiatura { f,32 g a } e2
    }
  }
}

[image of music]

Ridefinire le impostazioni predefinite globali degli abbellimenti

Le impostazioni globali predefinite degli abbellimenti sono salvate negli identificatori startGraceMusic, stopGraceMusic, startAcciaccaturaMusic, stopAcciaccaturaMusic, startAppoggiaturaMusic e stopAppoggiaturaMusic, che sono definiti nel file ly/grace-init.ly. Ridefinendoli si possono ottenere effetti diversi.

startAcciaccaturaMusic = {
  <>(
  \override Flag.stroke-style = #"grace"
  \slurDashed
}

stopAcciaccaturaMusic = {
  \revert Flag.stroke-style
  \slurSolid
  <>)
}

\relative c'' {
  \acciaccatura d8 c1
}

[image of music]

Posizionare gli abbellimenti con dello spazio fluttuante

Se si imposta la proprietà 'strict-grace-spacing, le colonne musicali degli abbellimenti ’fluttuano’, ovvero si scollegano dalle note normali: prima vengono spaziate le note normali, poi le colonne musicali degli abbellimenti vengono messe a sinistra delle colonne delle note principali.

\relative c'' {
  <<
    \override Score.SpacingSpanner.strict-grace-spacing = ##t
    \new Staff \new Voice {
      \afterGrace c4 { c16[ c8 c16] }
      c8[ \grace { b16 d } c8]
      c4 r
    }
    \new Staff {
      c16 c c c c c c c c4 r
    }
  >>
}

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: acciaccatura, acciaccatura, appoggiatura.

Guida alla notazione: Scalare le durate, Travature manuali.

File installati: ‘ly/grace-init.ly’.

Frammenti di codice: Rhythms.

Guida al funzionamento interno: GraceMusic, Grace_beam_engraver, Grace_auto_beam_engraver, Grace_engraver, Grace_spacing_engraver.

Problemi noti e avvertimenti

Una acciaccatura con molte note raggruppate sotto una travatura è priva della barra trasversale e ha il medesimo aspetto di una appoggiatura composta da varie note raggruppate sotto una travatura.

La sincronizzazione degli abbellimenti può nascondere delle sorprese, perché vengono sincronizzati anche altri elementi della notazione del rigo, come le armature di chiave, le stanghette, etc. Fai attenzione quando metti insieme righi che hanno degli abbellimenti con righi che non ne hanno. Ad esempio

<<
  \new Staff { e4 \bar ".|:" \grace c16 d2. }
  \new Staff { c4 \bar ".|:" d2. }
>>

[image of music]

Si può ovviare a questo problema inserendo degli abbellimenti della durata corrispondente negli altri righi. Riprendendo l’esempio precedente

<<
  \new Staff { e4 \bar ".|:" \grace c16 d2. }
  \new Staff { c4 \bar ".|:" \grace s16 d2. }
>>

[image of music]

L’uso degli abbellimenti all’interno dei contesti della voce confonde il modo in cui la voce viene rappresentata. Si può evitare il problema inserendo una pausa o una nota tra il comando della voce e l’abbellimento.

accMusic = {
  \acciaccatura { f8 } e8 r8 \acciaccatura { f8 } e8 r4
}

\new Staff {
  <<
    \new Voice {
      \relative c'' {
        r8 r8 \voiceOne \accMusic \oneVoice r8 |
        r8 \voiceOne r8 \accMusic \oneVoice r8 |
      }
    }
    \new Voice {
      \relative c' {
        s8 s8 \voiceTwo \accMusic \oneVoice s8 |
        s8 \voiceTwo r8 \accMusic \oneVoice s8 |
      }
    }
  >>
}

[image of music]

Le sezioni con abbellimenti devono essere usate solamente all’interno di espressioni musicali sequenziali. Non è permesso annidare o affiancare gruppi di abbellimenti; potrebbero verificarsi blocchi del programma o altri errori se non si rispetta questa limitazione.

Ogni abbellimento generato nell’output MIDI ha una durata di 1/4 della sua vera durata. Se la durata complessiva degli abbellimenti è maggiore della durata della nota che li precede, verrà generato l’errore “Going back in MIDI time”. A meno che non si diminuisca la durata degli abbellimenti, ad esempio:

c'8 \acciaccatura { c'8[ d' e' f' g'] }

diventa:

c'8 \acciaccatura { c'16[ d' e' f' g'] }

Oppure si cambia esplicitamente la durata musicale:

c'8 \acciaccatura { \scaleDurations 1/2 { c'8[ d' e' f' g'] } }

Vedi Scalare le durate.


Allineamento sulle cadenze

Nell’ambito di una partitura per orchestra, le cadenze presentano un problema peculiare: quando si scrive una partitura che include una cadenza o un altro passaggio solistico, tutti gli altri strumenti devono saltare esattamente la durata complessiva delle note del passaggio, altrimenti inizieranno troppo presto o troppo tardi.

Una possibile soluzione a questo problema consiste nell’uso delle funzioni mmrest-of-length e skip-of-length. Queste funzioni Scheme prendono come argomento una sezione di musica salvata in una variabile e generano una pausa multipla o \skip della lunghezza esatta del brano.

MyCadenza = \relative c' {
  c4 d8 e f g g4
  f2 g4 g
}

\new GrandStaff <<
  \new Staff {
    \MyCadenza c'1
    \MyCadenza c'1
  }
  \new Staff {
    #(mmrest-of-length MyCadenza)
    c'1
    #(skip-of-length MyCadenza)
    c'1
  }
>>

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: cadenza.

Frammenti di codice: Rhythms.


Gestione del tempo

Il tempo è gestito da Timing_translator, che si trova nel contesto Score. Un suo alias, Timing, viene aggiunto nel contesto nel quale si trova Timing_translator. Per assicurarsi che l’alias Timing sia disponibile, occorre istanziare esplicitamente il contesto che lo contiene (come Voice o Staff).

Si usano le seguenti proprietà di Timing per tenere traccia del tempo in una partitura.

currentBarNumber

Il numero di battuta corrente. Un esempio che mostra l’uso di questa proprietà si trova in Numeri di battuta.

measureLength

La durata delle misure nel tempo corrente. Per un tempo di 4/4 è 1, per un tempo di 6/8 è 3/4. Il suo valore determina quando debbano essere inserite le stanghette e come debbano essere generate le travature automatiche.

measurePosition

Il punto della misura in cui ci si trova. Questa quantità viene reimpostata sottraendo measureLength ogni volta che measureLength viene raggiunto o superato. Quando questo accade, currentBarNumber viene incrementato.

timing

Se impostato su #t, le variabili precedenti sono aggiornate ad ogni momento temporale. Se impostato su #f, l’incisore rimane nella misura corrente per un tempo indefinito.

Si può cambiare il tempo impostando esplicitamente una qualsiasi di queste variabili. Nel prossimo esempio, viene visualizzata l’indicazione di tempo predefinita di 4/4, ma measureLength è impostato su 5/4. A 4/8 della terza misura, measurePosition si sposta in avanti di 1/8 fino a 5/8, diminuendo quella misura di 1/8. Quindi la stanghetta successiva si troverà a 9/8 invece che a 5/4.

\new Voice \relative c' {
  \set Timing.measureLength = #(ly:make-moment 5/4)
  c1 c4 |
  c1 c4 |
  c4 c
  \set Timing.measurePosition = #(ly:make-moment 5/8)
  b4 b b8 |
  c4 c1 |
}

[image of music]

Come mostra l’esempio, ly:make-moment n m definisce una durata di n/m della nota intera. Ad esempio, ly:make-moment 1 8 corrisponde alla durata di un ottavo mentre ly:make-moment 7 16 a quella di sette sedicesimi.

Vedi anche

Guida alla notazione: Numeri di battuta, Musica in tempo libero.

Frammenti di codice: Rhythms.

Guida al funzionamento interno: Timing_translator, Score.


Altre lingue: English, deutsch, español, français, 日本語.
About automatic language selection.

LilyPond — Guida alla Notazione v2.17.97 (ramo di sviluppo).